Alberto Viavattene

Alberto Viavattene è nato a Torino il 21 settembre del 1986. Da sempre appassionato di cinema, inizia a muovere i primi passi sui set cinematografici partecipando, dall’età di 14 anni, nel reparto fotografia di piccole produzioni indipendenti torinesi. Nel 2002, all’età di sedici anni, realizza il suo primo cortometraggio da lui scritto e diretto, in concorso al Sottodiciotto Film Festival. Successivamente, dopo aver terminato gli studi, nel 2007 gira “La donna della toilette” che viene selezionato in numerosi festival nazionali e internazionali, vincendo nello stesso anno il Joe D’Amato Horror Film Festival in Italia e il Trash Film Festival in Croazia. Nel 2008 gira “Hardcore”, partecipando al Fantastic Film Festival in Texas (USA) e al Fantasia Film Festival in Canada. Nel 2012 il suo cortometraggio “Morgue Street” viene distribuito in home video in Germania e negli Stati Uniti. Nel 2015 gira il videoclip virale “Rockin’1000 - Foo Fighters learn to fly”. Il video raggiunge il record di dieci milioni di visualizzazioni su YouTube in soli due giorni, attirando media e stampa internazionali, totalizzandone poi oltre trentacinque milioni e diventando così il video più visto in Italia del 2015. Nel 2017 gira il suo ultimo cortometraggio dal titolo “Birthday”, con le protagoniste Roxane Duran e Sydne Rome.
Dal 2007 affianca alla carriera di regista quella nel reparto fotografia delle produzioni di Paolo Sorrentino, prendendo parte, tra gli altri, alla lavorazione de Il Divo, Youth e The Young Pope.



Nazionalità

Italiana

Scroll to Top